News

apr
22

Guida all’adesione e all’applicazione del contributo ambientale


CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi

Il Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) è un consorzio privato costituito da tutti i produttori e utilizzatori di imballaggi al fine di attuare un sistema integrato di gestione basato sul recupero e sul riciclo dei rifiuti di imballaggio.

Il sistema CONAI si integra con l’attività di sei consorzi di filiera, cui aderiscono produttori e importatori di imballaggi e/o materie prime impiegate per la produzione di imballaggi (acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro).

 

CHI PARTECIPA?

In base alla normativa in materia, produttori e utilizzatori sono responsabili della corretta gestione ambientale degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio generati dal consumo dei propri prodotti, e per questo partecipano al consorzio.

 

Per produttore si intende:

produttori e importatori di materie prime destinate a imballaggi, produttori-trasformatori e importatori di semilavorati destinati a imballaggi, produttori di imballaggi vuoti, importatori-rivenditori di imballaggi vuoti.

Per utilizzatore si intende:

acquirenti-riempitori di imballaggi vuoti, gli importatori di "imballaggi pieni" (cioè di merce imballate), gli auto produttori (che producono imballaggi per confezionare le proprie merci), i commercianti di imballaggi pieni (acquirenti-rivenditori di merci imballate), i commercianti di imballaggi vuoti (che acquistano in Italia e rivendono questi imballaggi senza effettuarne alcuna trasformazione).

 

 

ADESIONE A CONAI

Tutti i soggetti, produttori ed utilizzatori, aderiscono al CONAI.

 

CONTRIBUTO AMBIENTALE CONAI

Per ciascun materiale di imballaggio, CONAI e i consorzi di filiera stabiliscono un contributo ambientale.

 

Il prelievo del contributo avviene all’atto della cosiddetta "prima cessione" ovvero al momento del trasferimento, anche temporaneo e a qualunque titolo, nel territorio nazionale, dell’imballaggio finito effettuato dall’ultimo produttore al primo utilizzatore, oppure del materiale di imballaggio effettuato da un produttore di materia prima o di si semilavorati a un auto produttore che gli risulti o si dichiari tale.

 

I soggetti tenuti al versamento del contributo sono coloro che per primi immettono l’imballaggio finito nel mercato nazionale, quindi i produttori/importatori di imballaggio che forniscono auto produttori e gli auto produttori stessi nel momento in cui importano le materie prime per confezionare le proprie merci.

Gli imballaggi destinati all’esportazione sono invece esentati dall’applicazione del contributo.

I soggetti obbligati al versamento sono tenuti a dichiarare periodicamente a CONAI i quantitativi di imballaggi ceduti o importati nel territorio nazionale.

 

Gli altri soggetti, che non hanno obbligo della dichiarazione periodica, sono comunque tenuti a pagare il contributo ambientale esposto in fattura dai fornitori ed apporre le diciture richieste sulle proprie fatture emesse.

 

 

Nella guida Guida_Contributo_Conai_2016 scaricabile al seguente link http://www.conai.org/notizie/pubblicata-la-guida-al-contributo-ambientale-conai-2016 si chiariscono i seguenti aspetti:

 

-        Soggetti obbligati: definizioni ed adempimenti

-        Adesione al CONAI

-        Importazione

-        Versamento del contributo ambientale

-        Esportazione

-        Casi particolari

-        Definizione di imballaggio e campo di applicazione del contributo CONAI

-        Controlli, sanzione e autodenuncia

-        Modulistica

-        Terminologia

-        Schemi esemplificativi

-        Schede tecniche per materiale criteri di calcolo

-        Informativa sulla privacy

-        Calendario 2016 adempimenti CONAI


Archivio news

08/10/2013
11/09/2012
04/10/2011
24/11/2010
05/10/2010
06/04/2010
19/03/2010